Aggiornamenti

In questo momento i lavori sono fermi

Il ricorso che il nostro Comitato la Goccia aveva depositato nel febbraio 2015, poiché il Comune non aveva effettuato l’analisi di rischio prevista dalla legge, è stato considerato valido dal Ministero gasometro-bovisadell’Ambiente al punto che il Consiglio di Stato ha bloccato i lavori nel luglio 2016. Tuttavia nel frattempo lo sbancamento del primo lotto della Goccia (1/A) è già stato compiuto. Per il futuro il Comune di Milano avrà imparato che l’analisi di rischio è obbligatoria. Poiché l’analisi di rischio prevede che si faccia prima di tutto il progetto che chiarisca la destinazione d’uso del territorio, il Comune (in parte proprietario dell’area), nella persona dell’Assessore all’Urbanistica Pierfrancesco Maran, durante un recente incontro col Comitato la Goccia, ha comunicato che è in attesa del piano di sviluppo da parte del Politecnico in Bovisa, anch’esso proprietario di una parte consistente della Goccia.

Il cielo sopra Bovisa

Ricordiamo che le consultazioni dei cittadini nel workshop “Ascoltiamo Bovisa”, tenutosi nel 2015 presso il Politecnico, avevano ribadito la vocazione verde della Goccia (oltre 2000 alberi di pregio censiti dalla Forestale nel 1994). Contro l’ipotesi di localizzare dentro la Goccia servizi indispensabili al Politecnico e al quartiere, il Comitato la Goccia si è fatto carico di censire i luoghi abbandonati del quartiere Bovisa, sia aperti che chiusi, da riutilizzare. Abbiamo elencati quasi 40 siti, e tuttavia non consideriamo che il lavoro sia esaustivo, e siamo aperti alla collaborazione del quartiere per aggiornarlo. Tutta Bovisa attende di essere riqualificata.

Incontro con il rettore del Politecnico

Il nuovo Rettore, Ferruccio Resta, in un incontro col Comitato la Goccia, ha rassicurato sulle sue intenzioni riguardo al potenziamento della sede di Bovisa. In particolare sono in atto accordi col Comune per l’edificazione di residenze per studenti nell’area degli ex magazzini della Scala di via Baldinucci. Ha chiarito che per essere attrattiva l’Università deve fornirsi anche di servizi per gli studenti, tra i quali impianti sportivi che potrebbero essere ospitati nella Goccia e aperti al quartiere. Nelle sue intenzioni c’è la riappropriazione degli edifici di via Durando (ex Architettura). In discussione c’è anche la futura sede dell’università cinese Tsinghua con la quale sono già stati conclusi accordi.

Favola “La voce del bosco”

Con i bambini della scuola elementare Guicciardi, il nostro Comitato la Goccia ha creato una favola ambientata in una Goccia fantastica, “La voce del Bosco”. Dalla ispirazione dei bambini sono venute le illustrazioni del libretto che potete richiedere all’indirizzo del Comitato.

Incontri sui sette scali milanesi da riqualificare

Da qualche mese è diventata centrale e partecipata la questione dei sette scali di Milano: Farini, Porta Genova, Porta Romana, Rogoredo, Lambrate, San Cristoforo, Greco. Abbiamo partecipato a molti degli innumerevoli incontri sull’argomento. Siamo particolarmente interessati al futuro del più grande di questi scali, l’ex Scalo Farini perché, fin dall’inizio della nostra attività, l’obiettivo è stato quello di unire la Goccia all’ex Scalo Farini per creare un Central Park milanese da percorrere a piedi o in bicicletta. Ci siamo accorti con soddisfazione che diversi progettisti hanno preso in considerazione la nostra ipotesi. Finalmente!

facebooktwittergoogle_plus

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>